L’Incubatore e il Comune di Rosignano sono convinti che l’innovazione rappresenti un’opportunità di sviluppo del tessuto economico e un’occasione di rafforzamento della coesione sociale. Non si tratta soltanto di “creare qualcosa di nuovo”, ma di trovare nuove soluzioni a nuovi problemi per migliorare la vita quotidiana dei cittadini.

Per questo motivo l’amministrazione ha promosso l’organizzazione della Innovation Week, che si è svolta online a causa delle restrizioni della pandemia, e che ha visto l’intervento di quattro autorevoli esperti nei settori della tecnologia, dello sport e della cultura.

Innovazione e Terza Missione

Il professor Paolo Dario, prorettore della Scuola Superiore Sant’Anna e direttore scientifico di ARTES 4.0, ha offerto il suo contributo introducendo il concetto di Terza Missione: le attività che le università mettono in atto per diffondere i risultati della ricerca scientifica e contribuire allo sviluppo economico della società sono oggi sempre più rivolte alla sostenibilità e all’introduzione dell’industria 5.0, adottando un approccio “market pull” che segue le spinte delle richieste del mercato e non quelle della ricerca scientifica.

Sport e innovazione

Vincenzo Manco, presidente di Uisp Nazionale, ha offerto spunti sul ruolo dell’innovazione nel campo dello sport, sottolineando quanto l’innovazione possa migliorare ogni aspetto della vita quotidiana e rappresentare un’opportunità di slancio per l’economia in qualsiasi ambito.

Sullo stesso argomento si è espresso il professor Paolo Bouquet, delegato del rettore all’Università di Trento, per il quale lo sport può costituire un importante driver d’innovazione e di impatto economico, in quanto le attività economiche a esso legate costituiscono il 3% del PIL europeo, coinvolgendo turismo, ristorazione, logistica dei grandi eventi, tempo libero, salute e benessere, manifattura, digitale, media, ricerca.

Innovazione e cultura

Infine, l’Innovation Week ha dato spazio all’innovazione nel campo della cultura, con l’intervento della dottoressa Francesca Velani, direttrice di Lubec Lucca Beni Culturali e coordinatrice di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21: la forza dirompente della cultura è la capacità di generare creatività e innovazione in ogni campo, sviluppando il pensiero laterale, trasformando i processi aziendali e aggiungendo valore ai brand.

Buone pratiche

A corollario delle interviste condotte dalla dottoressa Barbara Burchi, referente per il gestore dell’Incubatore di Rosignano, sono state realizzate pillole video di giovani imprese innovatrici dei loro campi. Hanno partecipato Martina Vincenti, in arte La Tipografa Toscana, Valentino Sergi, direttore di Officina Meningi, Giovanni Gordiani di Eurethics ETSIA e gli staff di Immersiva e Oimmei Digital Boutique.

Guarda le pillole sul canale IGTV dell’Incubatore di Rosignano.